Regolamento

Il seguente regolamento rappresenta un modello di comportamento pensato per una convivenza civile all’interno di una comunità formata da più persone. Gli ospiti della Comunità sono tenuti e seguire le regole basilari dell’igiene personale e dei locali dove si svolge la vita comunitaria, della puntualità degli orari stabiliti e del rispetto delle persone conviventi.

Comportamento

Ogni ospite avrà cura della propria persona, degli arredi e delle suppellettili affidati. Dovrà adeguarsi alle elementari norme di igiene e pulizia del proprio corpo e decoro del proprio abbigliamento.
Sono intollerabili per il regime comunitario, ladrocinii, abuso di alcool e sostanze chimiche e qualsiasi altro gesto non compatibile con il sereno svolgersi della vita comunitaria.
Non è permesso allontanarsi dalla struttura durante l’orario di riposo notturno.
Per ragioni di sicurezza è vietato accendere fuochi o bruciare qualsivoglia materiale all’interno della struttura.

Organizzazione della giornata

Essere in grado di rispettare gli orari, gli impegni di studio, di formazione lavoro e dei compiti connessi al proprio sostentamento ed alla convivenza è un importante punto di partenza per un percorso formativo adeguato.

L’organizzazione di una giornata tipo potrebbe essere la seguente:

Giornata tipo
(periodo scolastico)
  • Ore 7:00 sveglia, prima colazione, igiene personale, riordino spazi personali;
  • Ore 8:00 avvio alla scuola o corsi di formazione professionale;
  • Ore 13:00/13:30 rientro in Comunità;
  • Ore 13:30 pranzo;
  • Ore 13:30/15:30 relax;
  • Ore 15:30/17:30 studio e attività didattico-formative;
  • Ore 17:30/19:00 merenda, relax, svago ed attività sportive;
  • Ore 19:00/20:30 igiene della persona e cena;
  • Ore 20.30- 23:00 relax;
  • Ore 23:00 riposo.
Giornata tipo
(periodo di vacanza)
  • Ore 9:00 sveglia, prima colazione, igiene personale, riordino spazi personali;
  • Ore 10:00 attività di socializzazione e ricreative programmate (mare-ecc.);
  • Ore 13:30 igiene della persona e pranzo;
  • Ore 14:30/16:00 relax;
  • Ore 16,00/20,00 attività didattiche di recupero, sportive e ricreative;
  • Ore 20,00 igiene della persona e cena;
  • Ore 21,00/23:30 relax e svago;
  • Ore 23:30 riposo.


Durante le giornate festive e i periodi di vacanza è prevista animazione a gruppi con attività soprattutto di carattere sportivo, escursioni, giochi di squadra, tornei, visite guidate e quant’altro. Gli educatori organizzeranno le varie attività tenendo conto delle attitudini e inclinazioni naturali di ciascuno, favorendo i momenti di incontro e scambio sociale anche all’esterno della struttura, utilizzando le risorse presenti nel territorio.

Attività di studio/formazione lavoro

Tra gli obiettivi prioritari a favore dei minori, assume particolare rilevanza la frequenza scolastica ed il buon profitto: sarà pertanto compito degli educatori mantenere i rapporti con la scuola, accompagnare i minori e riprenderli al termine delle lezioni se necessario, seguirli e sostenerli nelle attività di studio. Per i più grandi, si prevede inoltre, nel rispetto del PEI, la formazione professionale e/o l’inserimento nel mondo del lavoro utilizzando strumenti quali la “borsa lavoro”.

Alimentazione

Elemento fondamentale di ogni buon regime alimentare è evitare ogni eccesso. Il regime alimentare comunitario è definito da tabelle dietologiche elaborate dal medico.
L’alimentazione tiene conto del regime dietetico di ogni ospite ed in particolare dell’eventuale presenza di patologie e/o allergie e intolleranze alimentari.
Sono previsti menu personali solo su prescrizione medica. Viene prediletto il confezionamento di cibi semplici e tradizionali e il consumo di prodotti provenienti dall’orto della comunità.
La corretta gestione del confezionamento dei pasti è un momento di verifica molto importante per persone che hanno deciso di vivere in autonomia.
Di norma i pasti verranno preparati dagli operatori presenti con l’attiva collaborazione dei ragazzi, garantendo in questo modo una forma di aggregazione sociale e formativa.
E’ importante organizzarsi responsabilmente per rispettare gli orari di distribuzione dei pasti, l’ordine, il decoro e la pulizia della cucina, la corretta gestione e conservazione dei generi alimentari a disposizione, la preparazione della lista del materiale consumato, il conteggio delle presenze, ecc…
Particolari esigenze organizzative potrebbero suggerire di far ricorso a servizi esterni di fornitura veicolata dei pasti e, nell’ambito di escursioni atte a promuovere la reintegrazione socio-culturale, di consumare i pasti stessi in ristoranti, pizzerie ed esercizi simili. All’interno della comunità è fatto divieto di assumere bevande alcooliche.

Norme sanitarie

Oltre ad una corretta igiene personale, gli ospiti sono tenuti a rispettare la salute altrui, pertanto tutte le norme di prevenzione consigliate dal medico devono essere scrupolosamente seguite, al fine di evitare il diffondersi di malattie.
Gli ospiti saranno visitati dal medico ogni qual volta viene segnalata la necessità.
La richiesta di cure mediche deve essere segnalata all’educatore che in caso di urgenza provvederà al trasferimento presso il più vicino servizio ospedaliero di emergenza.

Tempo libero

Lo staff della struttura promuove l’organizzazione di iniziative ricreative in conformità agli obiettivi descritti nel Progetto Educativo di Comunità. Sono previsti  spazi di tempo libero nel corso della giornata lasciati alla gestione dell’ospite;nei quali sarà possibile la lettura dei libri e/o quotidiani a disposizione, e la pratica di attività individuali a carattere sportivo, culturale e musicale.
La struttura è inoltre dotata di un impianto stereofonico di cui gli utenti potranno usufruire nel rispetto di una buona e civile convivenza.

Gestione dei farmaci, sigarette

I farmaci prescritti dal medico sono custoditi presso la direzione della struttura e l’ospite si reca presso la suddetta direzione per assumere tali medicamenti. Non è consentito l’uso di farmaci senza prescrizione medica.
Gli ospiti che abbiano compiuto i 16 anni e decidano di spendere i loro soldi nell’acquisto di sigarette, sebbene vivamente sconsigliati, saranno liberi di farlo.
All’interno della comunità e sui mezzi di trasporto è comunque fatto divieto assoluto di fumare.

Servizio di lavanderia, stireria, guardaroba

E’ previsto, all’interno della struttura, un servizio di lavanderia gestito dagli educatori in collaborazione con gli utenti. Per quanto riguarda la stireria, ogni ospite provvederà a stirare i propri capi d’abbigliamento. Eventuali necessità di vestiario saranno soddisfatte dalla comunità, attraverso il servizio di guardaroba interno.

Infrazioni alle norme

Come premesso precedentemente tale regolamento è da intendersi come un insieme di norme basilari, di ordine comportamentale e morale, che permettano  una sana convivenza  all’interno della comunità.
Le trasgressioni alle norme, pertanto, sono da intendersi come un torto compiuto nei confronti  dell’intera comunità di residenti e non solo nei confronti delle figure educative che si occupano di far rispettare tale regolamento.
E’ in quest’ottica che i provvedimenti disciplinari nei confronti dei trasgressori verranno presi, coinvolgendo nelle decisioni sia l’equipe educativa che i giovani residenti.

Se preferisci, scarica il regolamento interno della Comunità La Fenice in formato pdf Acrobat® Reader® per leggerlo in comodità sul tuo pc o stamparlo.